I veri amici dell'uomo ...

Lo svezzamento e l'alimentazione di un gattino

Scritto da G. • Martedì, 17 novembre 2009 • Categoria: Cure del gatto



Lo svezzamento dei gattini inizia in genere verso i 30 giorni, per alcuni il passaggio dalla suzione alla masticazione è molto naturale, altri invece tentano di alimentarsi leccando il cibo. Per questo occorre offrirgli un alimento finemente triturato ed ammorbidito, avendo cura di ridurre gradatamente la componente liquida e con il passare dei giorni offrire dei pasti con consistenza sempre più densa. Generalmente un gattino può ritenersi svezzato all’età di due mesi.

Questo è il momento ideale per allontanarlo dalla mamma e avviarlo alla convivenza con un altro proprietario. Scegliere un’alimentazione corretta è un ottimo punto di partenza per crescere un gattino in ottima salute.

La dieta non deve essere variata improvvisamente senza motivo, nel caso questo si rendesse necessario, il cambiamento deve avvenire gradualmente, nell’arco di 5-10 giorni. Il nuovo prodotto va mescolato in piccole quantità a quello cui il gatto è abituato e ogni giorno devono essere progressivamente aumentate fino alla sostituzione completa dell’alimento.

Dopo lo svezzamento il gattino deve essere alimentato con diete ricche di calcio e fosforo per sviluppare il notevole sviluppo strutturale del cucciolo. Sali minerali e proteine sono la base per favorire non solo una buona ossatura e dentizione, ma anche per sviluppare un’adeguata muscolatura.

La giusta integrazione con sali minerali, acidi grassi essenziali previene stati carenziali e favorisce la crescita di un pelo liscio, elastico e brillante. 


Le diete commerciali sono formulate seguendo queste indicazioni ma, qualora si decidesse per una dieta casalinga, bisognerebbe fare molta attenzione a una corretta integrazione: dosi eccessive di sali minerali e vitamine, sono alla lunga dannose quanto integrazioni insufficienti.

A sei mesi d’età i gattini hanno un’attività fisica ancora molto intensa e il loro fabbisogno calorico è di circa 150 Kcal/Kg, questo scende dopo l’anno stabilizzandosi intorno alle 70-90 Kcal/kg. 
7693 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

0 Trackbacks

  1. Nessun Trackbacks

0 Commenti

Mostra commenti (Cronologicamente | Per argomento)
  1. Nessun commento

Aggiungi Commento


Enclosing asterisks marks text as bold (*word*), underscore are made via _word_.
Standard emoticons like :-) and ;-) are converted to images.
E-Mail addresses will not be displayed and will only be used for E-Mail notifications.
To leave a comment you must approve it via e-mail, which will be sent to your address after submission.

To prevent automated Bots from commentspamming, please enter the string you see in the image below in the appropriate input box. Your comment will only be submitted if the strings match. Please ensure that your browser supports and accepts cookies, or your comment cannot be verified correctly.
CAPTCHA