I veri amici dell'uomo ...

I vermi dei cani: TOXOCARA E TRICHURUS VULPIS

Scritto da G. • Sabato, 30 ottobre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Emergenze Cane
La Toxocara è un verme rotondo di colore biancastro che può raggiungere nei maschi gli 8 cm e nelle femmine i 18 cm. Il parassita adulto si localizza nell’intestino tenue. Le femmine possono deporre anche 200.000 uova al giorno. Quando le uova vengono ingerite da un cane, nell’intestino si liberano le larve che perforano la parete intestinale, si immettono in una vena e raggiungono il cuore e successivamente i polmoni, da qui risalendo i bronchi si portano in faringe, vengono deglutite ed arrivano all’intestino tenue in circa 40 giorni, si trasformano in vermi adulti e possono vivere circa un anno.

Nelle cagne gravide le larve si localizzano nel fegato del feto. I cuccioli infestati presentano odore agliaceo dell’alito, addome gonfio e pelo opaco. Malgrado l’uomo non sia l’ospite specifico della toxocara, essa se presente può provocare gravi disturbi perché le larve migrano dall’intestino al polmone determinando reazioni infiammatorie e disturbi allergici.

I Trichurus vulpis sono vermi biancastri lunghi 4-7 cm con la parte anteriore molto assotigliata. Vivono nell’intestino cieco con la testa piantata nella mucosa e si nutrono di sangue. Questi endoparassiti solo in caso di infestazione massiva provocano enterite e anemia. I cani infestati non resistono alla fatica e i cani da caccia in particolare dopo pochi minuti di lavoro rallentano l’andatura. Per prevenire quest’infestazione sono molto utili le irrorazioni  dei luoghi frequentati dal cane con acqua bollente addizionata con creolina (10%). 


>>Continua a leggere "I vermi dei cani: TOXOCARA E TRICHURUS VULPIS"

4267 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

I vermi dei cani: i vari tipi di Tenia

Scritto da G. • Venerdì, 29 ottobre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Emergenze Cane
La più diffusa è la Tenia Diphylidium caninum.

I cani si infestano ingerendo accidentalmente pulci o pidocchi che avevano ingerito le uova di tenia. Il parassita è lungo da 25 a 80 cm con proglottidi molto piccole. I sintomi degli animali che la ospita questo parassita sono molto evidenti in quanto esso provoca dimagrimento, diarrea e prurito anale. La diagnosi è basata sul rilevamento macroscopico nelle feci appena deposte delle proglottidi che assumono forme diverse in relazione ai loro movimenti di contrazione. Nelle feci deposte da tempo esse si seccano e assomigliano poi a dei chicchi di riso. La Tenia echinococco è di dimensioni molto ridotte 4-6 mm e quando è adulto vive nel duodeno del cane senza provocare sintomi avvertibili.

L’importanza di questa Tenia è rilevante perché nel caso in cui l’uomo ne ingerisca le uova presenti nelle verdure inquinate da feci di cane, essa si presenta poi sottoforma di cisti che si può formare nel fegato o nel polmone raggiungendo le dimensioni da un’arancia a un melone. Essa viene poi scoperta attraverso esami radiologici e con test sierologici.

La Tenia Marginata è di dimensioni variabili da 4,5 a 5 mm. Questa tenia ha come ospiti intermedi gli ovini e i suini e il cane si infesta ingerendo i visceri di questi animali.

La Tenia pisiformis è lunga da 80 cm a 1,5 mt. Gli ospiti intermedi di questa tenia sono il coniglio e la lepre e il cane si infesta ingerendo i visceri di questi animali. Si formano poi delle cisti trasparenti della grossezza di un pisello localizzati nel peritoneo e nella capsula del fegato. 


>>Continua a leggere "I vermi dei cani: i vari tipi di Tenia"

7382 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

I vermi dei cani: L’ANCYLOSTOMA, L’UNCINARIA E LA FILARIA

Scritto da G. • Giovedì, 28 ottobre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Emergenze Cane
L’Ancylostoma è un parassita molto piccolo (10-20 mm), biancastro e ripiegato ad uncino. E’ un succhiatore del sangue ed è fornito di ghiandole che producono sostanze anticoagulanti. Vive nel duodeno e nel digiuno tenacemente fissato alla mucosa intestinale. Le larve nate dalle uova emesse con le feci possono penetrare nel cane attraverso la cute. Provocano nell’animale infestato oltre alle lesioni infiammatorie, determinate dalle larve migranti, una grave enterite con diarrea sanguinolenta, dimagrimento progressivo, grave anemia e epistassi. Se non si interviene tempestivamente l’animale può morire.

L’uncinaria è molto simile. Per prevenire quest’infestazione sono molto utili le irrorazioni  dei luoghi frequentati dal cane con acqua bollente addizionata con creolina (10%). La filaria è un verme cilindrico che vive nel ventricolo destro del cuore del cane; il maschio ha una lunghezza di 12-17 mm e la femmina 16-30 mm. E’ evidente che quando un certo numero di questi parassiti si insedia nel cuore provoca una grave disfunzione cardio-vascolare.

Le filarie adulte presenti nel cuore producono un numero grandissimo di microfilarie che si immettono nel circolo sanguigno. Quando una zanzara punge un cane parassitato succhia con il sangue anche alcune di queste microfilarie e in seguito quando punge un altro cane le immette nel suo circolo sanguigno. Esse si localizzano nel cuore e diventano vermi adulti. Oltre ai disturbi cardiovascolari il cane soggetto soffre di anemia e resiste poco alla fatica. Per prevenire l’infestazione occorre trattare costantemente i cani che vivono in zone a rischio (molto frequentate da zanzare) con ivermectina con una compressa al mese da giugno a ottobre. 


>>Continua a leggere "I vermi dei cani: L’ANCYLOSTOMA, L’UNCINARIA E LA FILARIA"

10459 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Come combattere i parassiti interni dei cani

Scritto da G. • Mercoledì, 27 ottobre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Emergenze Cane
Nei cani è molto frequente la presenza di diversi parassiti interni, specie nell’intestino, chiamati comunemente vermi.

Per combatterli occorre innanzitutto prevenirli  con un’adeguata igiene sia dell’ambiente che alimentare e ricorrendo a determinati preparati. La cura deve essere prescritta dal veterinario.

Il controllo di questi parassiti ha un’importanza determinante sulle condizioni fisiche del nostro animale e che alcune di queste infezioni sono trasmissibili all’uomo. Si dice che non esista un cane che non ospiti almeno un verme e questo trova conferma in recenti indagini.

Piccole infestazioni di vermi passano inosservate e non recano grandi danni all’animale, infestazioni massicce invece possono provocare gravi conseguenze ed anche la morte. La cura del padrone deve essere quindi indirizzata alla scrupolosa pulizia dell’ambiente, alla lotta contro le pulci che trasmettono la tenia, ed a costanti controlli delle feci. Negli articoli successivi vediamo quali sono i più comuni parassiti, il loro ciclo vitale e le modalità di trasmissione. 


>>Continua a leggere "Come combattere i parassiti interni dei cani"

4413 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!