I veri amici dell'uomo ...

Scegliere un gatto in buona salute - 1° parte

Scritto da G. • Venerdì, 5 novembre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Cure del gatto
Quanto si sceglie un gattino si deve, se possibile, poter controllare l'ambiente dove questo è nato e cresciuto, lo stato di salute della madre (dalla quale non dovrebbe essere separato prima delle 10-12 settimane) e dei fratellini, e verificare se il cucciolo è stato correttamente svezzato e allevato. E' opportuno, in una nidiata, osservare il comportamento dei singoli gattini e il loro grado di socializzazione, sia all'interno della nidiata stessa sia nei confronti della mano dell'uomo.

Un gattino che ha avuto un corretto svezzamento sarà un adulto molto disponibile a essere manipolato. Per questo bisogna osservarlo e controllare se gioca e se è sufficientemente vivace: un gatto che rimane spesso appartato non è solo timido, un'apparente tranquillità potrebbe nascondere una malattia. E' utile, quando si sceglie un gatto, cercare di valutare nella giusta misura alcuni piccoli segnali che possono suggerire la presenza di un problema o una malattia.

Un gatto in buona salute, adulto o cucciolo che sia, mangia regolarmente e con appetito, si lava e si pulisce asportando impurità e sporcizia, si muove saltando e correndo normalmente senza manifestare segni di zoppicamento. 


>>Continua a leggere "Scegliere un gatto in buona salute - 1° parte"

3544 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!