I veri amici dell'uomo ...

Proteine per il gatto

Scritto da G. • Lunedì, 9 maggio 2011 • Commenti 0 • Categoria: Cure del gatto

Nonostante la sua dieta preveda anche l’assunzione di sostanze vegetali, il gatto è essenzialmente un carnivoro e, rispetto alle altre specie animali, richiede un’elevata quantità di proteine. Queste sono molecole complesse costituite da amminoacidi. Esistono 22 amminoacidi diversi: alcuni, chiamati non essenziali, sono sintetizzati dal gatto stesso; altri, detti essenziali, devono obbligatoriamente essere assunti attraverso l’alimentazione. Le proteine utili sono contenute nella carne ma anche nelle uova, nei formaggi e nel pesce. Il fegato fresco è una buona fonte proteica ed è molto appetibile, però bisogna somministrarlo con parsimonia poiché in seguito alla sua assunzione possono verificarsi diarrea o fenomeni di ipervitaminosi A.

Il giusto apporto di proteine animali è indispensabile perché l’animale si mantenga in buono stato di salute. Le proteine sono fondamentali per assicurare una crescita equilibrata, per promuovere la corretta rigenerazione dei tessuti e per la regolazione dei processi metabolici. La quantità di proteine necessarie in una dieta aumenta con il diminuire della loro digeribilità e con l’aumento dell’apporto calorico della razione. Un alimento di qualità deve avere una digeribilità proteica maggiore dell’80%. La percentuale totale nella dieta deve essere almeno pari al 15% nel gattino e all’8% nel gatto adulto. Gatti e gattini hanno bisogno di un amminoacido essenziale: la taurina.

Il gatto non è capace di sintetizzare la taurina della metionina e dalla cistina perché non possiede l’enzima cisteinsulfondecarbossilasi. Per questo deve obbligatoriamente assumerla, in alte dosi, con la dieta. In natura la taurina è particolarmente abbondante nei tessuti animali e nella carne di topo, preda preferita del gatto, è presente in grandi quantità. Nei tessuti vegetali è quasi totalmente assente. Le moderne diete hanno provveduto a integrarla in dosi particolarmente alte (1 gr ogni kg di sostanza secca) per compensare la perdita di taurina attraverso le feci, dovuta in parte alla presenza di fibra nella razione che, promuovendo la peristalsi, ne impedisce l’assorbimento.


>>Continua a leggere "Proteine per il gatto"

3159 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Le proteine

Scritto da G. • Mercoledì, 13 gennaio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Cure del cane

Le proteine vengono usate dall'organismo come materia prima per la costruzione di nuove cellule e strutture, ma anche per ricavarne particolari molecole, come anticorpi, ormoni ed enzimi, necessarie a far funzionare moltissimi meccanismi vitali.

Il loro fabbisogno aumenta notevolmente durante la crescita, la gravidanza, l'allattamento, l'esercizio fisico ed il ricambio del pelo.




>>Continua a leggere "Le proteine"

3343 hits
Tags:
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

L'alimentazione di una cagna che allatta

Scritto da G. • Venerdì, 30 ottobre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Cure del cane

Uno dei fattori più importanti da tenere in considerazione quando si ha una cagna che allatta è sicuramente l’alimentazione. La produzione di latte richiede un apporto energetico importante e soprattutto molto calcio.

La lattazione è al massimo dalla terza alla quinta settimana successive al parto e poi diminuisce fino ad arrestasi al momento dello svezzamento, cioè verso la settima settimana.

Nel momento in cui viene raggiunto il picco della produzione di latte le necessità energetiche della femmina sono quattro volte superiori al normale, mentre la richiesta di proteine è sei volte superiore.

Bisogna tenere in considerazione che nei primi tempi i cuccioli poppano sette/otto volte al giorno.

Dalla terza alla quinta settimana dovrete quindi apportare:
- una quantità di fosforo, calcio e sostanze minerali tre volte superiori alla norma
– una quantità di lipidi tre volte superiori alla norma
– un quantitativo di proteine sei volte superiore alla norma. 


>>Continua a leggere "L'alimentazione di una cagna che allatta"

16052 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!