I veri amici dell'uomo ...

Pet Therapy- quando sono loro ad aiutare noi

Scritto da G. • Venerdì, 6 luglio 2012 • Commenti 0 • Categoria: Cure del cane

Il rapporto con un animale può essere utile per risolvere alcuni problemi, più o meno gravi. Si basa su questo principio la pet therapy, termine coniato dallo psichiatra Boris Levinson: l’interazione con l’animale può servire a migliorare i processi cognitivi nei bimbi con problemi di apprendimento e a facilitare la relazione con il mondo esterno negli anziani o in chi ha problemi di depressione. 

Il contatto fisico, le carezze hanno come effetto la stabilizzazione del battito cardiaco, possono ridurre lo stress e anche alleviare il dolore fisico. L’attività fisica che comporta l’accudimento può essere utile per la riabilitazione, per esempio, degli infartuati. Nei casi di handicap psichici il lavoro fatto con gli animali (molto spesso con i cavalli) è complesso e richiede la presenza di operatori specializzati. 


>>Continua a leggere "Pet Therapy- quando sono loro ad aiutare noi"

1960 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Pet Therapy: i benefici effetti di avere un gatto in casa

Scritto da G. • Martedì, 6 aprile 2010 • Commenti 0 • Categoria: Cure del gatto
Come animale da compagnia, il gatto riveste un ruolo di fondamentale importanza nella sfera affettiva di ogni individuo. E’ importantissimo, per esempio, nel processo di crescita di un bambino, fase in cui l’animale non rappresenta un giocattolo inanimato ma un vero amico con cui relazionarsi; riveste la stessa importanza anche per le persone sole e per gli anziani che cercano la presenza di un amico discreto, per i giovani che adorano la compagnia di un animale affettuoso e sempre pronto al gioco. E’ appurato che, anche all’interno della famiglia, l’animale riveste un ruolo socializzante.

Quando, per problemi generazionali o di incomprensione, si vengono a creare momenti di tensione tra genitori e figli o tra i diversi componenti della famiglia, il gatto facilita il dialogo, offre un reale motivo di conversazione, contribuendo a diminuire i momenti di scontro o di tensione. Dal punto di vista fisico, accarezzare un gatto riduce lo stress, le sue fusa infondono tranquillità e serenità, la sua presenza abbassa la pressione sanguigna e risolleva nettamente l’umore. Per questo motivo il gatto è usato nei programmi di pet therapy, attività e cure condotte con l’ausilio degli animali.

Gli interventi possono essere limitati a incrementare la qualità di vita delle persone, ma possono anche essere mirati a migliorare le capacità fisiche e motorie del paziente umano o a favorire il processo di relazione tra diversi individui. Nelle comunità geriatriche, in quelle di recupero, nelle case circondariali e negli ospedali, il gatto diminuisce la tensione e la solitudine degli ospiti, abbassandone lo stato d’ansia e l’aggressività. 


>>Continua a leggere "Pet Therapy: i benefici effetti di avere un gatto in casa"

14309 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

I nostri amici animali possono entrare in ospedale

Scritto da G. • Domenica, 29 novembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Cure del cane

Ieri sera ho sentito al telegiornale che finalmente i nostri fedeli amici, cani e gatti e conigli, possono entrare in ospedale per far visita ai loro padroni ricoverati.

L’iniziativa è partita dall’Ospedale San Martino di Genova, che a partire dal 1° dicembre, se non ci sono controindicazioni sanitarie, gli animali domestici potranno andare a trovare i proprio padroni negli orari di visita proprio come succede per gli amici e i parenti.

Lo potranno fare però solo se sono sani, quindi devono avere tutte le certificazioni del veterinario che ne attestino l’assenza di malattie, al fine di non compromettere l’igiene  e la salute nei reparti.

Essi dovranno avere il guinzaglio per i cani e il trasportino per i gatti e i conigli e ci dovrà comunque essere il consenso da parte del medico e degli altri pazienti ricoverati nella stanza.

Tutto questo è successo grazie ad una povera signora, malata terminale, che ha chiesto di poter vedere un’ultima volta il suo più fedele amico, il quale però era stato bloccato dalla vigilanza. Il Direttore Sanitario è venuto a conoscenza del fatto e ha fatto un’eccezione dandogli la possibilità di entrare e redigendo da questo episodio un nuovo regolamento che desse la possibilità di far entrare gli animali domestici, sottolineando anche che l’apporto affettivo dell’animale domestico è riconosciuto come supporto terapeutico, facendo anche riferimento alla Pet Therapy


>>Continua a leggere "I nostri amici animali possono entrare in ospedale"

5810 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Il Golden Retriver

Scritto da G. • Martedì, 3 novembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Razze canine

Il Golden Retriver è un cane da caccia e da riporto.
Le selezioni che hanno portato a questa razza hanno ottenuto in questo esemplare delle doti olfattive molto elevate, proprio per questo viene usato nella caccia.

Il suo nome “Golden” deriva dal fatto che ha il colore del pelo dorato.

E’ un cane di taglia media, ben costruito e robusto. E’ un animale molto elegante grazie al suo bel pelo lucente e frangiato che è anche una caratteristica che rende particolare questa razza.

A causa delle sue eccellenti qualità olfattive e dinamiche, gode dei favori di tantissimi appassionati della caccia in diversi paesi d’Europa.

E' un animale allegro, disponibile, dolce, affettuoso ma soprattutto molto devoto al padrone con il quale instaura un rapporto di rispetto e amore fortissimo. Guai a trascurarlo! Ha bisogno di fare molto movimento, ha bisogno di correre liberamente e senza costrizioni nei boschi, nei prati sempre con il suo amato compagno.

Per i bambini è un ottimo compagno di giochi ma talvolta il suo entusiasmo e la sua esuberanza rischiano di far male involontariamente. Perciò deve imparare con la guida di un adulto a divertirsi senza inconvenienti.


>>Continua a leggere "Il Golden Retriver"

38802 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!