I veri amici dell'uomo ...

Come scegliere un cane da guardia

Scritto da G. • Martedì, 4 febbraio 2014 • Commenti 0 • Categoria: Razze canine
Ogni cane, che sia un meticcio o di razza, ha innato il senso di difesa della proprietà e del proprio padrone.

Quando si vuole prendere un cane da guardia bisogna sceglierlo valutando quanto si vuole spendere e lo spazio che si ha a disposizione. Bisogna lasciarsi guidare dalle preferenze personali piuttosto che dalla moda del momento.
Uno dei servizi più grandi che ci offre il cane è quello di vegliare su di noi e sulle nostre proprietà. E’ un suo istinto naturale, già da quando agli inizi iniziò ad affiancare l’uomo nella caccia, per poi diventarne il suo guardiano.

Nel corso della storia l’uomo ha poi cercato di selezionare i cani particolarmente adatti alla guardia con uno spiccato senso della proprietà, con un pò di aggressività e con un aspetto fisico imponente per scoraggiare gli intrusi.

Ma l’atteggiamento della guardia nei confronti del padrone e delle proprietà si sviluppa istintivamente in quasi tutti i cani, di razza o meno, di grossa taglia o di piccola taglia. Anzi quelli di taglia piccola possono essere più vigili e aggressivi degli altri.

Infatti può essere capitato a chiunque di entrare in una fattoria e di essere subito “accolto” da un cagnetto piccolo e mingherlino che non smette di abbaiare fino a quando non glielo dice il padrone.


>>Continua a leggere "Come scegliere un cane da guardia"

15916 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Il Mastino Napoletano

Scritto da G. • Mercoledì, 2 dicembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Razze canine

Gli esperti di questa particolare razza sono tutti più o meno concordi nell’attribuirne l’origine nel continente asiatico e in particolare negli altopiani del Tibet, come cane da guardia dei monasteri sugli altipiani dell’Himalaia, da dove successivamente si è diffuso in tutto il mondo, soprattutto in Europa, secondo varie linee.

Nel corso della storia il Mastino napoletano è stato cane da guerra, combattente da circo, collaboratore della malavita e ausiliario della polizia, cane da traino, da compagnia, da difesa personale.

Cane di grande taglia e mole di aspetto imponente che esprime potenza, fierezza e forza.
E' la razza più indicata per la difesa della proprietà al quale è possibile assegnare in custodia un qualsiasi territorio, certi che lo proteggerà e non ne varcherà mai i confini e certi che nessuno potrà mai penetrare nella sua zona di dominio.

Allo stesso tempo è un cane affettuoso e struggente con le persone alle quali è affezionato, con il proprio padrone e la famiglia che lo accoglie. Il mastino non deve mai essere abituato ad attaccare o a difendere perché si confonderebbe la sua vera natura.

Il mastino napoletano, a dispetto del suo aspetto da scorbutico è un cane dolce, equilibrato, di indole pacifica.

Necessita di un quantitativo giornaliero di carne di circa 700 gr. con poco riso.


>>Continua a leggere "Il Mastino Napoletano"

19194 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!