I veri amici dell'uomo ...

Bigazzi sospeso dalla Prova del Cuoco

Scritto da G. • Martedì, 16 febbraio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Cure del gatto
Alcuni giorni fa il presentatore Beppe Bigazzi in un momento della trasmissione della Prova del Cuoco dedicato a lui ha dichiarato che lui ha mangiato e che mangia tuttora i gatti, insegnando anche come fare a cuocerli!!!! Proprio per questo è la notizia di ieri che Bigazzi è stato sospeso dalla trasmissione.


Infatti poi spiega Cristina Morelli presidente ligure dei Verdi e responsabile Diritti Animali:



"Dobbiamo ricordare a Bigazzi che i gatti, come tutti gli
altri “animali d’affezione”, sono tutelati dalla legge 281 del 1991 che
nell’art.1 comma 1 recita: “Lo Stato promuove e disciplina la tutela
degli animali di affezione, condanna gli atti di crudeltà” contro di
essi, i maltrattamenti e il loro abbandono, al fine di favorire la
corretta convivenza tra uomo e animale e di tutelare la salute pubblica
e l’ambiente”.Ricordiamoci che chi è in televisione ha un ruolo molto
delicato e un messaggio come questo, dove si invita a mangiare i gatti,
è particolarmente grave ed è per questo che faremo un esposto e
denunceremo Bigazzi e le sue dichiarazioni.




>>Continua a leggere "Bigazzi sospeso dalla Prova del Cuoco"

3465 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

I nostri amici animali possono entrare in ospedale

Scritto da G. • Domenica, 29 novembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Cure del cane

Ieri sera ho sentito al telegiornale che finalmente i nostri fedeli amici, cani e gatti e conigli, possono entrare in ospedale per far visita ai loro padroni ricoverati.

L’iniziativa è partita dall’Ospedale San Martino di Genova, che a partire dal 1° dicembre, se non ci sono controindicazioni sanitarie, gli animali domestici potranno andare a trovare i proprio padroni negli orari di visita proprio come succede per gli amici e i parenti.

Lo potranno fare però solo se sono sani, quindi devono avere tutte le certificazioni del veterinario che ne attestino l’assenza di malattie, al fine di non compromettere l’igiene  e la salute nei reparti.

Essi dovranno avere il guinzaglio per i cani e il trasportino per i gatti e i conigli e ci dovrà comunque essere il consenso da parte del medico e degli altri pazienti ricoverati nella stanza.

Tutto questo è successo grazie ad una povera signora, malata terminale, che ha chiesto di poter vedere un’ultima volta il suo più fedele amico, il quale però era stato bloccato dalla vigilanza. Il Direttore Sanitario è venuto a conoscenza del fatto e ha fatto un’eccezione dandogli la possibilità di entrare e redigendo da questo episodio un nuovo regolamento che desse la possibilità di far entrare gli animali domestici, sottolineando anche che l’apporto affettivo dell’animale domestico è riconosciuto come supporto terapeutico, facendo anche riferimento alla Pet Therapy


>>Continua a leggere "I nostri amici animali possono entrare in ospedale"

5670 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Il graffiatoio e l'albero per i gatti per rifarsi le unghie

Scritto da G. • Mercoledì, 28 ottobre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Cure del gatto

Per un gatto farsi le unghie non significa solo limarsi gli artigli, ma praticare un’azione istintiva che gli permette di marcare il territorio. Graffiando gli oggetti posti verticalmente, il gatto emette segnali di tipo olfattivo e visivo, rilasciando il secreto prodotto da alcune ghiandole situate vicino ai cuscinetti carpali e nello stesso tempo mostra agli altri gatti i vistosi segni del proprio passaggio.

Spesso il proprietario lamenta questa attività felina soprattutto quando vengono presi di mira i divani, le tende e i mobili. Ecco quindi l’utilità dei tiragraffi e degli alberi per gatti che offrono la possibilità all’animale di sfogarsi senza distruggere la casa.

In commercio esistono piccoli zerbini, asticelle di cartone, di sughero o di legno rivestite di stoffa a trama grossa o moquette da mettere per terra o da appendere al muro a un’altezza tale da permettere al gatto di farsi le unghie facilmente.

Molto usati sono anche i tiragraffi a colonna, forniti di una base e di una colonnina centrale rivestita di moquette.

Non tutti i gatti ne fanno uso subito, spesso ci vuole un po’ di pazienza. Per renderli più piacevoli e graditi li si può fornire di giochi appesi a una cordicella o usare spray attiranti che, spruzzati sull’attrezzo, invogliano l’animale ad usarlo.

L’albero dei gatti è un accessorio particolarmente utile e divertente che arricchisce l’ambiente dedicato al gatto e riesce a combinare il gioco con la necessità di farsi le unghie e l’esigenza di uno spazio tutto suo. Si tratta di un alberello in legno e corda.


>>Continua a leggere "Il graffiatoio e l'albero per i gatti per rifarsi le unghie"

20253 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!