I veri amici dell'uomo ...

Difendere i nostri animali dal caldo

Scritto da G. • Martedì, 3 dicembre 2013 • Commenti 0 • Categoria: Cure del cane
Difendere dal caldo il proprio cane è molto importante perchè, essendo un animale che praticamente non suda, riesce a raffreddare il corpo solamente iperventilandosi, cioè respirando velocemente a bocca aperta.

Tale meccanismo però funziona solo fno a un certo punto: se la temperatura del cane raggiunge e supera i 40° C si innesca una situazione gravissima che può portare in pochi minuti alla morte dell'animale a causa di un colpo di calore.

Bisogna assicurarsi che i cani alloggiati all'aperto possano sempre disporre di zone ombreggiate e di una ciotola di acqua fresca e pulita da bere.

In estate il caldo porta a una naturale diminuzione dell'appetito. Dategli da mangiare una sola volta al giorno, alla sera. A un cane adulto può sicuramente bastare, a meno che non si tratti di una femmina gravida o in allattamento.

Non tenete i vostri cani sul terrazzo nelle ore più calde della giornata e nemmeno in macchina in sosta anche se all'ombra.


>>Continua a leggere "Difendere i nostri animali dal caldo"

2454 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Viaggiare con il gatto - 1° parte

Scritto da G. • Lunedì, 19 luglio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Cure del gatto
Se il proprietario e impossibilitato a portare l'animale in vacanza, deve cercare per tempo delle persone fidate che possono averne cura durante la sua assenza.

Molte società di servizi offrono personale fidato e specializzato in grado di seguire il gatto direttamente nella sua abitazione, altrimenti occorre prenotare una buona pensione. Una scelta deve cadere su quella che più soddisfa le necessità del gatto e del proprietario. In ogni caso è bene verificare che sia pulita, sicura e che il gatto venga messo in box singolo.

Ci sono i dotate pensioni dotate di ogni comfort, con un veterinario sempre a disposizione e dove l'alimentazione è concordata con il proprietario. Se invece è possibile partire con il gatto, occorre accertarsi che il luogo prescelto sia adatto anche a lui, che nell'albergo o nel campeggio di animali siano ben accetti e che i compagni di viaggio non siano allergici al pelo.

L'automobile è il mezzo più usato, soprattutto per coprire le piccole e medie distanze. Se invece il viaggio è più lungo, conviene fare brevi soste ogni tre ore, rinfrescare il gatto con una pezzuola bagnata e somministrargli dell'acqua.


>>Continua a leggere "Viaggiare con il gatto - 1° parte"

3230 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!