I veri amici dell'uomo ...

Le malformazioni degli organi genitali nei cani

Scritto da G. • Mercoledì, 28 settembre 2011 • Commenti 0 • Categoria: Cure del cane

Alcune malformazioni non sono gravissime: provocano disturbi della riproduzione ma, trascorso questo periodo, il cane conduce una vita normale. Per contro, altre comportano il ripetersi d’infezioni che possono causare seri problemi.

Né maschio né femmina

Dal punto di vista scientifico, si tratta di stata intersessuali o di ermafroditismo. L’ermafroditismo è rappresentato dalla presenza, nello stesso animale, di organi maschili e femminili. Questa imperfezione è rara nel cane e si manifesta in modi diversi. Si può registrare la presenza di un’ovaia da un lato e di un testicolo dall’altro, oppure su ogni lato, di un organo per metà ovaia e per metà testicolo. L’animale può anche presentare la compresenza di testicoli e vulva. In questi casi la riproduzione diventa difficile.

Altre malformazioni

Altre malformazioni, come le malformazioni del prepuzio, possono provocare delle infezioni. E’ comunque importante rivolgersi per la diagnosi a un veterinario, perché spesso è necessario un intervento chirurgico.


>>Continua a leggere "Le malformazioni degli organi genitali nei cani"

10277 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Il ciclo sessuale del maschio di cane

Scritto da G. • Venerdì, 23 settembre 2011 • Commenti 0 • Categoria: Cure del cane

Il maschio non ha un ciclo definito, entra in calore quando gli viene presentata una femmina. Nel cane da poco adulto (dagli 8 ai 10 mesi), gli spermatozoi sono spesso poco numerosi e presentano talvolta delle anomalie.

Il suo ciclo fertile non raggiunge quindi l’apice ed è pertanto consigliabile attendere i 10-15 mesi per passare al primo accoppiamento. Durante il ciclo sessuale vengono secreti numerosi ormoni.


>>Continua a leggere "Il ciclo sessuale del maschio di cane"

4187 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Il ciclo ormonale femminile nel cane

Scritto da G. • Lunedì, 19 settembre 2011 • Commenti 0 • Categoria: Cure del cane

Gli estrogeni

Questi ormoni vengono secreti dalle ovaie, durante i calori. Hanno il compito di stimolare l’ipotalamo che, a sua volta, secerne altri ormoni che generano l’ovulazione

Il progesterone

Viene secreto dal corpo luteo al momento dell’ovulazione. E’ indispensabile per la gestazione

Le gonadotropine

Sono secrete dall’ipofisi, ghiandola situata alla base dell’encefalo. Sono due: l’FSH è un ormone che stimola la crescita dei follicoli e viene visualizzato fini terapeutici; l’LH favorisce l’ovulazione

L’oxitocina

Viene secreta dall’ipofisi e favorisce la dilatazione dei tessuti al momento del parto. Gioca un grande ruolo nel provocare il parto.

La prolattina o ormone della lattazione

Anch’essa secreta dall’ipofisi, stimola la produzione del latte

E’ pericoloso (e proibito) fare uso di ormoni senza prescrizione medica. Riportiamo l’impiego a cui possono essere destinati, al fine di chiarire il loro utilizzo nelle varie situazioni.

Gonadotropine: Provocano i calori e l’ovulazione. Trattamento dell’ectopia testicolare (mancato discesa dei testicoli)

Estrogeni: Provocano l’aborto. Curano la gestazione nervosa. Provocano i calori

Progesterone: Sopprime i calori

Prostoglandine: Provocano l’aborto



>>Continua a leggere "Il ciclo ormonale femminile nel cane"

4794 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

I cicli sessuali irregolari nei cani

Scritto da G. • Mercoledì, 14 settembre 2011 • Commenti 0 • Categoria: Cure del cane

I primi cicli sessuali della femmina possono essere irregolari, ma in seguito si dovrebbero verificare ogni 5-8 mesi. Cicli irregolari possono essere la causa della mancanza di fecondità:

- Periodi di calori troppo lunghi: la durata superiore a 12 giorni. In questo caso l’ovulazione è molto tardiva.

- Periodi di calore troppo frequenti: si parla di iperestro quando l’intervallo tra i due cicli è inferiore ai 4 mesi.

- Periodi di calore rari: si parla di ipoestro quando un intervallo tra i due cicli è superiore a 8 mesi.

- Assenza di calori: può dipendere da un mancato sviluppo degli organi genitali o da una mancanza di secrezione ormonale.



>>Continua a leggere "I cicli sessuali irregolari nei cani"

4640 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

L'accoppiamento del cane

Scritto da G. • Venerdì, 9 settembre 2011 • Commenti 0 • Categoria: Cure del cane

E’ difficile stabilire il periodo ideale dell’accoppiamento, ma è importante saperlo, soprattutto se si ricorre a un cane riproduttore il cui seme viene offerto a pagamento. L’ovulazione ha inizio a partire dall’11° giorno e dura fino al 15°. E’ proprio in quel momento che deve avvenire l’accoppiamento : l’ideale sarebbe far eseguire due o tre monte a intervalli regolari. Il conteggio dei giorni non è, però, un metodo affidabile. La data ideale va fissata dopo aver effettuato lo striscio e il dosaggio di progesterone, poiché in molte femmine non è rispettato il calcolo teorico dei giorni.

Lo striscio vaginale esamina la modifica delle cellule vaginali, in funzione dei periodi del ciclo. Il dosaggio di progesterone si fa in quanto la femmina secerne questo ormone poco prima dell’ovulazione. Il suo rilevamento nel sangue permette quindi di appurare se l’ovulazione è imminente. Esiste un valore di progesterone che, fin dal momento della sua comparsa, assicura con certezza l’ovulazione. La femmina deve accoppiarsi entro 48 ore dal superamento di questo valore.

Per l’accoppiamento i due animali devono essere sani (attenzione che anche nei cani esistono malattie trasmissibili sessualmente) e né la femmina e né il maschio devono presentare perdite sospette. L’ideale sarebbe procedere a una visita veterinaria alla vigilia dell’accoppiamento, per essere certi che non vi sia in corso alcuna infezione. Potete procedere alla pulizia degli organi genitali prima dell’accoppiamento, utilizzando dei preparati disinfettanti apposta.

Eseguite la pulizia partendo sempre dall’interno verso l’esterno, per evitare la penetrazione dei batteri. Adottate queste precauzioni lasciate che sia l’istinto a dirigere l’atto: se i due animali non sono troppo giovani (l’età minima dev’essere di almeno un anno per il maschio e di 2 anni per la femmina) saranno loro stessi a trovare la soluzione migliore. 


>>Continua a leggere "L'accoppiamento del cane"

6508 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Domande frequenti sulla riproduzione del cane - 2° parte

Scritto da G. • Martedì, 1 dicembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Cure del cane

Vediamo adesso altre domande comuni sul ciclo riproduttivo del cane.

Come intervenire, se il ciclo si presenta molto irregolare?
Occorre consultare il veterinario che, dopo aver eseguito degli esami, sarà in grado di diagnosticare un’eventuale disfunzione.

E’ possibile evitare i calori nella femmina?
Esistono due tipi di metodi contraccettivi: medici e chirurgici.
Gli anticoncezionali possono essere somministrati per via orale, sotto forma di compresse o per mezzo di iniezioni. Le compresse vanno somministrate ogni giorno per un mese. L’iniezione deve essere praticata ogni 6 mesi, un mese e mezzo prima della data presunta per i calori.
Sono molte, però, le controindicazioni mediche verso questo tipo di terapia, tanto da sconsigliarla. L’operazione chirurgica è chiamata sterilizzazione e il veterinario provvede a praticare l’asportazione totale o parziale degli organi genitali interni, cioè, del solo utero, delle sole ovaie o di entrambi gli organi. 


>>Continua a leggere "Domande frequenti sulla riproduzione del cane - 2° parte"

3376 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Domande frequenti sulla riproduzione del cane - 1° parte

Scritto da G. • Martedì, 1 dicembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Cure del cane

Vediamo di rispondere insieme alle domande più comuni sul ciclo riproduttivo del cane.

A quale età una femmina avverte i primi calori?
Compaiono, a seconda delle razze, tra il 6° e il 15° mese di vita. Le razze di taglia piccola sono più precoci di quelle di taglia grande. La vulva della femmina aumenta di dimensione e si verificano delle perdite di sangue.
A partire da questo momento la femmina è adulta e può essere fecondata.
Non bisogna mai interrompere i primi calori, poiché la femmina corre il rischio di contrarre un’infezione.

Non appena la femmina avverte i primi calori è in grado di procreare?
Sì, ma occorre essere molto vigili poiché la femmina, pur essendo feconda, è talvolta troppo giovane per assumersi il peso di una cucciolata. Se avete intenzione di farla riprodurre occorre attendere il terzo ciclo.
Un parto prima dei 2 anni e mezzo presenta dei rischi.

Quanto tempo durano i calori?
Circa 3 settimane


>>Continua a leggere "Domande frequenti sulla riproduzione del cane - 1° parte"

4120 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Perchè i cani restano attaccati durante il rapporto sessuale?

Scritto da G. • Domenica, 8 novembre 2009

Sarà capitato a tutti di vedere due cani che si accoppiano e che restano “attaccati” durante il rapporto, ma perché questo succede?

In base alle mie conoscenze sono gli unici animali che lo fanno. Smentitemi se non è vero.

Durante l’accoppiamento nel maschio ci sono due ghiandole alla base del pene che si gonfiano impedendogli di staccarsi dalla femmina fino ad eiaculazione avvenuta.

Il pene del maschio alla base si allarga in un grosso rigonfiamento turgido detto bulbo del pene che, trattenuto dalla vulva, impedisce la fuoriuscita del pene durante l' accoppiamento.

L’ingresso della vulva ha una sua dimensione dopo della quale non si dilata piu, questo permette al pene di rimanere ancorato, entra si dilata e si incastra permettendo al maschio dopo una rotazione di 180° del pene in modo da potersi girare.

Una volta avvenuta l'eiaculazione il bulbo si sgonfia permettendo al pene di uscire. Questo succede perché quando il maschio eiacula tende a rimanere immobile e se la natura non avesse escogitato il sistema di ancoraggio dei due sessi la femmina in quel momento sarebbe libera di muoversi e il seme andrebbe perso. 


>>Continua a leggere "Perchè i cani restano attaccati durante il rapporto sessuale?"

79587 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!