I veri amici dell'uomo ...

Il Dalmata

Scritto da G. • Venerdì, 1 agosto 2014 • Commenti 0 • Categoria: Razze canine
Il dalmata è una razza antica, ma è difficile stabilire quali siano stati i suoi progenitori e quando si sia originata.

Esistono raffigurazioni di cani bianchi a macchie nere in molte parti d’Europa, dell’Africa e anche in Asia.

E' un cane di media taglia, ben proporzionato, forte, abbastanza muscoloso, reattivo e di buona prestanza. Ha un portamento elegante e raffinato dalle linee armoniose. La caratteristica che la rande unica è il particolare mantello bianco a macchie nere o fegato, ormai nota anche ai più inesperti.

Nonostante l’apparenza possa ingannare, il Dalmata è una razza di notevole resistenza fisica.


>>Continua a leggere "Il Dalmata"

11415 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

L'alano

Scritto da G. • Martedì, 4 febbraio 2014 • Commenti 0 • Categoria: Razze canine
L'Alano ha origine tedesche e si pensa che la sua derivazione sia dovuta ad incroci tra grandi cani mastini e dei levrieri.

Gli studiosi sostengono che questi incroci sino stati realizzati grazie alle importazioni di grandi cani e di levrieri da parte dei commercianti Fenici che solcavano il Mediterraneo scambiando della merce rara come alcuni grandi molossoidi. E’ una razza che è ormai diffusa e conosciuta dovunque.

L'Alano è una delle razze di maggior taglia.
Nel suo aspetto generale unisce fierezza, forza ed eleganza in un insieme pieno di nobiltà. E’ grande, potente e di costruzione armoniosa.
L’Alano, grazie alla mole unita alla distinzione, all’armonia dell’aspetto, alla proporzione delle forme, dà a colui che lo contempla l’impressione di trovarsi di fronte ad una statua piena di nobiltà.

Pur essendo un cane di grande taglia, non è massiccio e tozzo, ma al contrario, è snello e slanciato. La sua testa è imponente e le sue linee sono eccezionalmente eleganti nell’insieme.

Eccellente cane da guardia.
Gentile con la famiglia che lo cura, ma inadatto per stare con i bambini, non tanto per il suo carattere ma solo esclusivamente per le sue dimensioni. Mai attaccherebbe una persona senza motivo; è sempre leale e fedele.

E’ un cane molto affettuoso, il quale sarebbe disposto a fare qualsiasi cosa per chi lo accudisce.
Si deve ricercare un cane da accompagnamento adatto alla vita in famiglia, senza paure e sicuro di sé, ricettivo all’apprendimento, privo di aggressività e dotato di soglia di reazione elevata.

Nei cartoni animati è un alano il famoso Scooby Doo.
L’Alano è dotato di una bontà istintiva, attaccato ai suoi padroni, riservato con gli estranei.

Altezza:
 - maschi almeno 80 cm
 - femmine almeno 72 cm
Peso: 45-55 kg
Colori: tigrato, fulvo, nero, blu, bianco e nero (detto Arlecchino).


>>Continua a leggere "L'alano"

28163 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Come scegliere un cane da guardia

Scritto da G. • Martedì, 4 febbraio 2014 • Commenti 0 • Categoria: Razze canine
Ogni cane, che sia un meticcio o di razza, ha innato il senso di difesa della proprietà e del proprio padrone.

Quando si vuole prendere un cane da guardia bisogna sceglierlo valutando quanto si vuole spendere e lo spazio che si ha a disposizione. Bisogna lasciarsi guidare dalle preferenze personali piuttosto che dalla moda del momento.
Uno dei servizi più grandi che ci offre il cane è quello di vegliare su di noi e sulle nostre proprietà. E’ un suo istinto naturale, già da quando agli inizi iniziò ad affiancare l’uomo nella caccia, per poi diventarne il suo guardiano.

Nel corso della storia l’uomo ha poi cercato di selezionare i cani particolarmente adatti alla guardia con uno spiccato senso della proprietà, con un pò di aggressività e con un aspetto fisico imponente per scoraggiare gli intrusi.

Ma l’atteggiamento della guardia nei confronti del padrone e delle proprietà si sviluppa istintivamente in quasi tutti i cani, di razza o meno, di grossa taglia o di piccola taglia. Anzi quelli di taglia piccola possono essere più vigili e aggressivi degli altri.

Infatti può essere capitato a chiunque di entrare in una fattoria e di essere subito “accolto” da un cagnetto piccolo e mingherlino che non smette di abbaiare fino a quando non glielo dice il padrone.


>>Continua a leggere "Come scegliere un cane da guardia"

15424 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Il Pastore Maremmano-Abruzzese, protettore delle greggi

Scritto da G. • Martedì, 14 gennaio 2014 • Commenti 0 • Categoria: Razze canine
Sulle nostre montagne sono tornati i lupi e i nostri pastori si sono dovuti attrezzare, in modo naturale, senza veleni o fucili, per evitare che il loro gregge di pecore, e quindi la loro fonte di reddito, venisse colpito da questi animali selvatici.

E’ per questo che molti pastori hanno acquistato i cosiddetti cani "anti-lupo" o meglio "protettori del gregge". Questi cani sono generalmente Pastori Maremmani-Abruzzesi. Sono animali di grossa taglia, con pelo bianco, che quindi si mimetizza con le pecore, folto per proteggere l'animale dalle intemperie e dal morso dei lupi, con un grande istinto di protezione e piuttosto indipendenti dall'uomo, in grado di decidere di intervenire da soli in caso di bisogno.

Infatti il fatto che siano indipendenti dall’uomo è una caratteristica importantissima per il lavoro che devono eseguire, primo perché devono prediligere il gregge, devono preferire le pecore all’uomo, anche se ci sono entrambi deve stare con loro e non con il padrone, e secondo perché di notte il pastore torna a casa e il cane deve rimanere nel pascolo con gli animali da proteggere.

Generalmente i pastori gli mettono anche un collare con le punte per impedire che il lupo lo attacchi al collo.

Il Pastore Maremmano-Abruzzese non lascia il gregge incustodito per correre dietro al lupo se almeno non restano altri suoi compagni insieme al gregge per evitare possibili imboscate. Questo cane non ha istinti predatori ma solo difensivi, infatti anche se una pecora ha appena partorito e lui ha fame non cercherà mai di mangiare l’agnellino ma resterà accanto a loro fino a quando madre e figlio non saranno in grado di raggiungere gli altri nel gregge.



>>Continua a leggere "Il Pastore Maremmano-Abruzzese, protettore delle greggi"

15299 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Il Pastore Tedesco

Scritto da G. • Domenica, 12 gennaio 2014 • Commenti 0 • Categoria: Razze canine
Il pastore tedesco è una delle razze più diffuse al mondo, da parte di molti considerato il cane per eccellenza, ha alle spalle una storia relativamente recente.

Il primo esemplare di cane da pastore tedesco storicamente riconosciuto fu infatti "Hektor von Linksrhein" nel 1899.
Il Capitano di Cavalleria Von Stephanitz si era prefisso di ottenere una razza canina da impiego, di struttura media, buona robustezza d'ossatura e muscolatura forte, ma al contempo resistente allo sforzo.

Le varietà sulle quali si orientarono prevalentemente i primi allevatori furono il cane da pastore del Württemberg, di Turingia e della Svevia, nelle diverse tipologie di manto e taglia, ceppi ritenuti ottimali per progredire verso un modello morfologico che si perpetuasse adeguatamente.

Tra le tante denominazioni del cane da pastore tedesco, da lì a pochi anni dalla sua registrazione ufficiale nell'elenco delle razze canine, sortì quella di "pastore alsaziano". Il motivo principale era da ricondursi al sentimento antigermanico che aleggiava in Europa, specialmente alla nascita dei primi movimenti nazionalistici. In particolar modo in Inghilterra e Francia, si era soliti evitare nomi di cose o animali che potessero evocare la provenienza germanica, ridenominadoli all'occorrenza, e nel caso del cane da pastore tedesco, assegnandogli persino una diversa origine (alsaziana).

Le caratteristiche principali del pastore tedesco sono l'equilibrio, la versatilità, l'eleganza e la potenza che lo rendono ad oggi il più impiegato come cane guida da ciechi, da antidroga, da antiterrorismo, da protezione civile, da valanga ed in tante altre diverse occasioni.

Il pastore tedesco non deve mai essere tozzo, sgraziato o apparire pesante e inadatto a muoversi, ma neppure gracile, fine o simile per caratteristiche ai levrieri.


>>Continua a leggere "Il Pastore Tedesco"

48149 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Cani da salvataggio

Scritto da G. • Sabato, 11 gennaio 2014 • Commenti 0 • Categoria: Razze canine
La maggior parte di noi sa che ci sono diversi tipi di cani che vengono addestrati per il salvataggio delle persone, che siano in pericolo in acqua, in alta montagna sotto la neve o sotto le macerie di una casa.

In particolare, vengono selezionati degli esemplari di razza Terranova per recuperare le persone in difficoltà in acqua.


Essi sono cani molto robusti e forti, per questo venivano usati nei tempi passati per i lavori duri nel bosco o per recuperare il pesce pescato, poi vista la sua spontaneità nel tuffarsi in acqua nel caso in cui un pescatore ci cadeva accidentalmente si è pensato di cominciare ad addestrarlo proprio per il salvataggio.
Anche il Labrador viene usato per questo scopo.

In montagna invece veniva usato fino a qualche tempo fa molto il cane San Bernardo, generalmente a pelo corto, in quanto, per quelli a pelo lungo la neve attaccandosi al pelo ne aumentava notevolmente il peso contribuendo così al suo sprofondamento.

Questi cani sono molto adatti alla ricerca delle persone sepolte sotto le valanghe, però ultimamente, visto il suo notevole peso, e l’utilizzo di elicotteri che devono calare persone e cani insieme si è optato più per pastori tedeschi, Labrador o anche meticci.


>>Continua a leggere "Cani da salvataggio"

13324 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Il cane Balto

Scritto da G. • Venerdì, 3 gennaio 2014 • Commenti 0 • Categoria: Razze canine
Balto (1919-1933) fu un siberian husky che divenne molto famoso negli anni '20 .

Sulle sue vicende è stato realizzato nel 1995 anche un film d'animazione prodotto da Steven Spielberg, che riprende in parte la storia.

Il 19 gennaio 1925, scoppiò a Nome, in Alaska, una violenta epidemia di difterite, senza che ci fosse l'antitossina necessaria per curare tutti i nuovi casi.
Il primo caso di difterite si ebbe con un bambino inuit di due anni; il medico locale diagnosticò una tonsillite, perché nessuno dei familiari aveva sintomi della difterite. Il bambino morì la mattina seguente, e da lì molti altri casi di "tonsillite" si verificarono.
Individuato il problema difterite Nome fu messa in quarantena e fu ordinato urgentemente un milione di unità di antitossina.

La scorta più vicina (trecentomila unità, che pesavano in tutto circa nove chili) si trovava ad Anchorage, che distava più di millesettecento chilometri e non era direttamente collegata a Nome, ma una ferrovia arrivava solo fino a Nenana, a quasi mille chilometri da Nome.

Il maltempo non permetteva agli aerei di alzarsi in volo e gli iceberg non permettevano alle navi di attraccare.
Per risolvere il problema si scelse di usare il metodo che da sempre era utilizzato per trasportare la posta: i cani da slitta. Venne organizzata una staffetta di venti mute di cani da slitta che si assunsero il compito di trasportare l'antitossina da Nenana a Nome, distanti seicento miglia


>>Continua a leggere "Il cane Balto"

6852 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Il Siberian Husky

Scritto da G. • Venerdì, 3 gennaio 2014 • Commenti 0 • Categoria: Razze canine
Il Siberian Husky è un cane di taglia media di origine siberiana. È una razza da lavoro anche se è diventato fra i più apprezzati cani da compagnia.

Il Siberian Husky è stato selezionato nella sua forma moderna negli Stati Uniti d'America a partire da cani originari della Siberia, dove era stato allevato per secoli dal popolo dei Ciukci per il traino delle slitte.

All'inizio del '900 venne importato da Leonard Seppala in Alaska, dove si stavano iniziando a diffondere le gare tra slitte trainate da cani, nell'ambiente dei cercatori d'oro; per la sua taglia, che era piccola rispetto a quella dei cani allora utilizzati per il lavoro, i cani di Seppala furono derisi con il dispregiativo di “piccoli topi siberiani”.

Ma ben presto, a seguito dei loro grandi successi nelle gare, vennero rivalutati.

Le sue caratteristiche sono il segno tangibile di quella che è stata la sua storia; cane molto socievole, amante del branco (branco inteso sia come suoi simili sia come persone) e di conseguenza poco incline ad accettare la solitudine.

Non è un cane territoriale, viste le sconfinate distese di ghiaccio ed il nomadismo al quale i suoi avi furono sottoposti, ma ama ampliare le sue conoscenze territoriali motivo per cui un Siberian Husky riterrà alquanto naturale scavalcare un muro di cinta o una piccola recinzione per vedere cosa c’è al di là della stessa.

Questa razza ho una fervida intelligenza che si manifesta sin dalla giovanissima età.
Attento, vigile, curioso, iperattivo, appare subito molto intraprendente risultando molto più maturo di cuccioli di pari età di altre razze.

Ha il vizio di scavare buche per tutto il suo territorio. È un cane robustissimo. Contrariamente a quanto molti credono non soffre molto il caldo.
Ha una forte personalità e uno spiccato spirito decisionale (anche questo ereditato nei secoli) che gli ha permesso di superare le grandi difficoltà di una terra così ansiosa di mietere vittime ad ogni piccolo errore.



>>Continua a leggere "Il Siberian Husky"

23930 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!