I veri amici dell'uomo ...

La sverminazione del cucciolo

Scritto da G. • Venerdì, 27 dicembre 2013 • Commenti 0 • Categoria: Cure del cane

La sverminazione del cucciolo deve cominciare molto presto e serve per garantirgli uno sviluppo sano e normale.

La prima dose di vermifugo va somministrata a 12-15 giorni dalla nascita, per 3 giorni di fila.
Quando il cucciolo ha circa 3 settimane è utile fargli un'iniezione sottocutanea.

I cuccioli ricevono poi un trattamento vermifugo quando hanno due mesi, seguito da una dose al mese fino a 8 mesi di età.

In seguito il trattamento viene ripetuto normalmente una volta all'anno; due volte se il cane è a contatto con un bambino in tenera età, in quanto esistono rischi di contaminazione.

La femmina in gravidanza deve essre sverminata dieci giorni pirma e dieci giorni dopo il parto, ma anche una settimana prima dell'accoppiamento.
Affinchè la sverminazione sia efficace contro la tenia bisogna associare il vermifugo a un trattamento pulcicida, perchè le pulci sono portatrici di questo parassita intestinale.


>>Continua a leggere "La sverminazione del cucciolo"

5863 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Le vaccinazioni per il cane

Scritto da G. • Venerdì, 27 dicembre 2013 • Commenti 0 • Categoria: Cure del cane

E' importante vaccinare un cucciolo per permettergli uno sviluppo sano.

A due mesi: prima iniezione del vaccino quadrivalente (contro il cimurro, l'epatite, la leptospirosi, la parvovirosi).

Il cimurro: provoca sintomi digestivi, nervosi o respiratori. Tra i postumi della malattia, per i cani che la sopravvivono ci sono anche le crisi epilettiche.
L'epatite: causa febbre, gastroenterite e un rigonfiamento dei gangli.
La leptospirosi: si presenta in due forme. La prima provoca una gastroenterite emorragica e la seconda un ittero.
La parvovirosi: è una gastroenterite

A tre mesi: richiamo del primo vaccino e prima vaccinazione antirabbica

La rabbia: è una malattia inguaribile, fortunamente oggi è rara, che provoca encefalite e alterazioni del comportamente insieme a incapacità di inghiottire e quindi salivazione eccessiva. La vaccinazione è obbligatoria solo se ci si reca all'estero o si partecipi ad esposizioni o concorsi o comunque se si verifichino focolai nel territorio.


>>Continua a leggere "Le vaccinazioni per il cane"

5597 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Addestrare il cane al guinzaglio

Scritto da G. • Sabato, 14 dicembre 2013 • Commenti 0 • Categoria: Cure del cane
Una delle cose più semplici ed utili nell'addestramento del cane è l'uso del guinzaglio.

Il cane con tutta la sua energia e il suo entusiasmo può anche diventare pericoloso se non è controllato, ad esempio passeggiando lungo una strada. Potrebbe attraversare la strada all'improvviso e finire sotto ad una macchina. Oppure potrebbe attaccare un altro cane o appoggiarsi con le zampe ad un estraneo.
Se si vuole portare il cane in giro con noi dobbiamo assolutamente abituarlo ad essere condotto.

Innanzitutto bisogna essere molto pazienti con il cane. Forse non ha nemmeno mai indossato un collare ed ora si trova con 'sta cosa fastidiosa intorno al collo. Anche il cane ha bisogno del suo tempo di adattamento. Anzi all'inizio potrebbe anche essere spaventato dalle novità, quindi non aspettiamoci troppe cose troppo in fretta.
Possono volerci anche settimane prima che il cane impari a camminare al guinzaglio con il proprietario.

La velocità dell'addestramento può dipendere da vari fattori tra cui la vivacità del cane e il carisma dell'addestratore. Cani con maggiore facilità alla distrazione possono richiedere tempi più lunghi. 


>>Continua a leggere "Addestrare il cane al guinzaglio"

2558 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Proteggi il tuo cane dal freddo invernale

Scritto da G. • Venerdì, 13 dicembre 2013 • Commenti 0 • Categoria: Cure del cane
Come proteggere il tuo cane nei freddi mesi invernali?

Ecco alcuni pratici suggerimenti per aiutare l'amico a quattro zampe. Tempo gelido e freddo creano ai cani gli stessi problemi che possono dare all'uomo. Lasciato al freddo per lungo tempo, soprattutto se non adattato il cane potrà avere esperienze di assideramento o ipotermia. In particolare occorrerà prestare attenzione alle estremità: zampe, orecchie.

Anche il sale o altre sostanze antigelo possono poi essere molto pericolose se ingerite dal cane. Inoltre il sale sparso per le strade può danneggiare anche le zampe. Ma vediamo alcuni consigli:

1. Metti un foglio di flanella sul letto del cane per dare un po' di calore supplementare.
2. Dai più cibo. Il cane ha bisogno di più energia che ricaverà dalle calorie in eccesso.
3. Assicurati che le sue zampe siano sempre pulite e non sporche di sale o altre sostanze chimiche per il disgelo
4. Tieni l'antigelo sempre fuori portata in modo che non sia raggiungibile dal cane


>>Continua a leggere "Proteggi il tuo cane dal freddo invernale"

2888 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Le cure del cane

Scritto da G. • Mercoledì, 4 dicembre 2013 • Commenti 0 • Categoria: Cure del cane
Questo post ha lo scopo di raccogliere tutti gli articoli del blog sulla cura del cane in modo chiaro ed ordinato, cominciando con i 10 comandamenti del cane che ogni proprietario dovrebbe conoscere.

1. La mia vita va dai 10 ai 15 anni. Qualsiasi separazione o abbandono, sarà un trauma per me. Ricorda questo PRIMA di prendermi con te.
2. Dammi il tempo di capire e comprendere quello che tu vuoi da me.
3. Dammi la tua fiducia. E' fondamentale per me, affinchè io possa vivere bene.
4. Non restare arrabbiato con me a lungo, e non rinchiudermi per punizione. Tu hai il tuo lavoro, i tuoi divertimenti ed i tuoi amici. Io ho solo TE.
5. Parlami qualche volta. Anche se io non capisco tutte le parole, riconosco comunque la tua voce.
6. Ricorda, in qualsiasi modo tu mi tratti, io non dimenticherò mai.
7. Per favore, non picchiarmi. Io non posso picchiare, ma per reazione posso mordere e ferire, ed io non voglio farlo.
8. Prima che tu mi rimproveri perchè non ascolto, o sono testardo, o pigro, chiediti se qualcosa potrebbe crearmi problemi. Magari il cibo che mi dai non mi fa bene, oppure sono stato al sole per troppo tempo, o il mio cuore sta diventando vecchio e debole.
9. Abbi cura di me quando diventerò vecchio. Anche tu diverrai vecchio un giorno.
10. Stai con me nei momenti più difficili. Non dire MAI, "Non ce la faccio a guardare, è meglio che io non ci sia quando sarà il momento". Ricorda che per me qualsiasi cosa è più facile, se TU sei con me.E infine ricorda sempre, IO TI AMO!!...

Di seguito una raccolta di articoli sulle cure del cane: alimentazione, addestramento, prevenzione...


>>Continua a leggere "Le cure del cane"

5795 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Difendere i nostri animali dal caldo

Scritto da G. • Martedì, 3 dicembre 2013 • Commenti 0 • Categoria: Cure del cane
Difendere dal caldo il proprio cane è molto importante perchè, essendo un animale che praticamente non suda, riesce a raffreddare il corpo solamente iperventilandosi, cioè respirando velocemente a bocca aperta.

Tale meccanismo però funziona solo fno a un certo punto: se la temperatura del cane raggiunge e supera i 40° C si innesca una situazione gravissima che può portare in pochi minuti alla morte dell'animale a causa di un colpo di calore.

Bisogna assicurarsi che i cani alloggiati all'aperto possano sempre disporre di zone ombreggiate e di una ciotola di acqua fresca e pulita da bere.

In estate il caldo porta a una naturale diminuzione dell'appetito. Dategli da mangiare una sola volta al giorno, alla sera. A un cane adulto può sicuramente bastare, a meno che non si tratti di una femmina gravida o in allattamento.

Non tenete i vostri cani sul terrazzo nelle ore più calde della giornata e nemmeno in macchina in sosta anche se all'ombra.


>>Continua a leggere "Difendere i nostri animali dal caldo"

2551 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

L'arrivo di un cucciolo

Scritto da G. • Martedì, 3 dicembre 2013 • Commenti 0 • Categoria: Cure del cane
All'arrivo di un cucciolo è necessario essere pronti, servono un giaciglio, una ciotola, cibo e acqua, un collare, un guinzaglio, giocattoli vari... ma soprattutto è importante che tutti i membri della famiglia concordino responsabilità e regole di base.

I primi giorni sono estremamente importanti. C'è grande entusiasmo ed emozione. Tutti vogliono nutrire il cucciolo, giocarci e tenerlo in braccio.

Le regole prestabilite, possono essere infrante facilmente... ma sì dai... solo per questa volta.
Prima tutti erano d'accordo che il cucciolo doveva dormire nel suo spazietto... ed ora qualcuno si scioglie davanti ai suoi occhioni ed ai suoi guaiti e insiste per farlo dormire sul letto.
Prima tutti erano d'accordo che il cucciolo non dovesse saltare addosso alle persone e ora nemmeno si accorgono che il cucciolo sta saltando sulle loro gambe.

Attenzione a non cadere vittime dell'entusiasmo. Il cucciolo vince e dorme sul letto... Il cucciolo si muove, gira e fa la pipì sul letto. Così la notte seguente è riposto nel suo spazio e urla per tutta la notte. Così non si dorme nemmeno la seconda notte.


>>Continua a leggere "L'arrivo di un cucciolo"

3779 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Il sonno del gatto

Scritto da G. • Mercoledì, 27 febbraio 2013 • Commenti 0 • Categoria: Cure del cane
Il gatto necessita tra 12 e 16 ore di sonno, ma in generale dorme di più: dalle 15 alle 18 ore al giorno.

Resta così sveglio circa dalle 6 alle 9 ore una parte delle quali durante la notte per cacciare.
Il sonno del gatto comprende una grande proporzione di fasi di sonno paradossale durante le quali sogna: la durata quotidiana di questa fase dura da 180 a 200 minuti, mentre per l'uomo si attesta sui 100 minuti.

Per questa ragione il gatto viene utilizzato spesso per esperimenti nel quadro dei cicli del sonno.
Durante le fasi del sonno paradossale, l'attività elettrica del cervello, degli occhi e dei muscoli è molto importante.

Si assiste al movimento delle vibrisse, a sussulti delle zampe o della coda, il pelo può rizzarsi e il gatto può cambiare posizione.


>>Continua a leggere "Il sonno del gatto"

3097 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!