I veri amici dell'uomo ...

La cuccia per un gatto è necessaria?

Scritto da G. • Giovedì, 30 agosto 2012 • Commenti 0 • Categoria: Cure del gatto

In effetti i gatti dormono praticamente ovunque: sul letto, sul divano, sul tappeto, sul pavimento, sui libri, sulle scarpe, sull’erba, sulla ghiaia, sul ramo di un albero e persino sul termosifone. A differenza dell’uomo, il gatto non ha bisogno di una superficie soffice o piatta su cui dormire.

E allora perché comprare al gatto una cuccia? La risposta è semplice: cuccie e lettini per gatti sono, come numerosi altri prodotti, rivolti soprattutto a soddisfare i piaceri dei padroni e non reali necessità degli animali. 


>>Continua a leggere "La cuccia per un gatto è necessaria?"

4277 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Che effetto hanno i gatti sui bambini?

Scritto da G. • Lunedì, 27 agosto 2012

I bimbi che convivono abitualmente con animali domestici, rispetto a quelli che non ne hanno, si sono rilevati maggiormente incoraggiati  alla comprensione della comunicazione non verbale umana e quindi più facilitati nello stabilire contatti sociali. I gatti, in particolare, forniscono una fonte continua di contatti fisici, lucidi e affettivi: a un gatto piace essere accarezzato e coccolato e giocare spesso; queste attività contribuiscono notevolmente a ridurre lo stress e a procurare benessere non solo mentale ma anche fisico.

Se convivere con un animale può portare benefici effetti  ai vostri figli, dovete fare in modo che lo scambio sia reciproco e quindi assicurare al micio un altrettanto adeguato livello di comfort. Fate quindi in modo che l’animale sia sempre pulito e sano, curatene particolarmente l’educazione affinché non diventi  un pericolo per i bambini, ma nello stesso tempo insegnate ai vostri figli a rispettare le sue esigenze. 


>>Continua a leggere "Che effetto hanno i gatti sui bambini?"

1890 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Lo svezzamento di un gatto

Scritto da G. • Giovedì, 23 agosto 2012 • Commenti 0 • Categoria: Cure del gatto

Si può iniziare ad alimentare i piccoli con cibo diverso dal latte materno verso le 3 settimane di età, usando all’inizio del latte commerciale per i gattini  somministrato con un cucchiaino. Dopo pochi giorni si addizionerà a questo del cibo solido secco o umido per gattini in crescita, oppure un prodotto omogeneizzato a base di carne o pesce (una corretta miscela sarà formata da una parte di cibo secco + 3 parti di latte o acqua, oppure da due parti di cibo in scatola o fresco +  1 parte di latte o acqua).

Si porrà il cibo precedentemente riscaldato in una ciotola poco profonda e si incoraggeranno i piccoli spalmandone un poco sulle loro labbra (fate attenzione a non farlo entrare nelle narici), oppure intingendovi un dito che poi si metterà loro in bocca. Appena i micetti avranno imparato a mangiare da soli, si toglierà gradatamente l’acqua o il latte dalla miscela.



>>Continua a leggere "Lo svezzamento di un gatto"

2315 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

L'alimentazione del gatto

Scritto da G. • Domenica, 19 agosto 2012 • Commenti 0 • Categoria: Cure del gatto

Il gatto è un carnivoro che in natura si nutrirebbe di roditori o altre piccole prede. Tollera perfettamente diete ricche di proteine animali e grassi, mentre digerisce con difficoltà l’amido (pasta, riso) a meno che non venga somministrato in piccole quantità e ben cotto. Il metabolismo del gatto è tale che permette la trasformazione delle proteine in energia e glucosio (zucchero semplice), a differenza di altre specie che invece a questo scopo hanno bisogno di introdurre grassi e zuccheri con la dieta.

Alcuni principi essenziali nel suo regime alimentare sono la taurina e l’arginina (amminoacidi contenuti in molte proteine animali, meno in quelle vegetali), l’acido arachidonico (acido grasso contenuto principalmente nei grassi animali) la vitamina B6 e la niacina (presenti nei tessuti di origine animale). La carenza di uno o più dei suddetti elementi nella dieta, provoca gravi danni alla salute; un’alimentazione equilibrata e completa rappresenta quindi un importante fattore di prevenzione nei riguardi di varie malattie. Un gatto durante i periodi di crescita, gravidanza e allattamento (nella madre il fabbisogno cresce del 20-25% rispetto al normale) richiede un maggior apporto nutritivo di un soggetto adulto che svolge una normale attività. 


>>Continua a leggere "L'alimentazione del gatto"

2650 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

L'alimentazione del cucciolo in crescita

Scritto da G. • Mercoledì, 15 agosto 2012 • Commenti 0 • Categoria: Cure del cane

La crescita rappresenta sempre una tappa delicata, soprattutto in un cane di taglia grande, e i problemi che interessano la formazione ossea sono i più numerosi. La sovralimentazione e l’eccesso di integratori vitaminici possono essere molto negativi, quanto la sottoalimentazione. Alla nascita, lo scheletro del cucciolo è formato soprattutto da cartilagine, che con lo sviluppo ossificherà gradatamente.

L’osso è costituito da un tessuto proteico sul quale si depongono le sostanze minerali. Il cane terminerà la propria crescita verso il 14° mese. Nel periodo tra il 4° e l’8° mese si avrà la massima crescita e di conseguenza i massimi fabbisogni. La creare il tessuto proteico dell’osso, il calcio e il fosforo per costituirne la materia minerale, il magnesio per favorire l’azione degli ormoni della crescita, il rame per formare il collagene, lo iodio per permettere la mineralizzazione, il manganese, lo zinco, le vitamine B6, A e D. Quest’ultima vitamina è molto importante perché consente la corretta fissazione del calcio. L’apporto di calcio fornito dagli alimenti è spesso sufficiente per le razze di taglia piccola, per contro si rende necessario un supplemento (sottoforma di compresse o in polvere per integrare i pasti) per le razze di taglia grande. Dovrà essere sempre accompagnato da un apporto di vitamina D.

Le dosi dovranno essere stabilite dal vostro veterinario, poiché un sovradosaggio di vitamina D potrebbe essere pericoloso. E’ inoltre inutile raddoppiare le dosi di calcio per far crescere più rapidamente il vostro cucciolo. L’eccesso di calcio è pericoloso, poiché può depositarsi sulla cartilagine di collegamento e bloccare o pregiudicare la crescita. Può anche provocare difetti dell’equilibrio e favorire, talvolta, la displasia dell’anca. 


>>Continua a leggere "L'alimentazione del cucciolo in crescita"

2514 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Lo sviluppo celebrale del cucciolo

Scritto da G. • Domenica, 12 agosto 2012 • Commenti 0 • Categoria: Cure del cane

Lo sviluppo delle parti del corpo avviene contemporaneamente a quello del cervello, che provvede a coordinare il tutto e permette al cucciolo di assimilare i comportamenti. Lo sviluppo normale del cervello può avvenire soltanto in un ambiente stabile, ricco di stimoli sonori, visivi, tattili ed emotivi. Lo sviluppo del cervello ha inizio con la gestazione. Le cellule nervose si sviluppano e instaurano tra di loro delle reti di collegamento. Al momento della nascita, il cervello permette al cucciolo di reagire con alcuni riflessi di sopravvivenza: l’orientamento verso la madre e verso le mammelle. Il senso del tatto si sviluppa prima della nascita. Questo è il motivo per cui si consiglia di palpare spesso il ventre della madre, durante la gravidanza.


I riflessi


Il sistema nervoso del cucciolo non è ancora giunto a maturità durante il periodo neonatale (che va dalla nascita alle prime 2 settimane) ed esso reagisce essenzialmente per riflesso. I due riflessi principali sono: - il rintanamento: abbiamo visto che il cucciolo non è in grado di regolare la propria temperatura al momento della nascita e il suo corpo subisce quindi le variazioni termiche dell’ambiente esterno. Il suo primo riflesso è quindi la ricerca del calore.



>>Continua a leggere "Lo sviluppo celebrale del cucciolo"

1871 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

La pensione giusta per il tuo amico a 4 zampe

Scritto da G. • Martedì, 7 agosto 2012

Se per scelta o necessità si decide di lasciare il cane in una pensione ecco cosa verificare per evitare brutte sorprese:

- visitate personalmente la struttura prima dell’affido, controllando che i box siano spaziosi, con una parte all’aperto e una coperta al riparo da sole e pioggia. 

– il gestore della pensione dovrebbe darvi la possibilità di scegliere una dieta personalizzata per rispettare le abitudini alimentari del vostro cane.

-  Accertarvi che la pensione disponga di un veterinario; prima fatelo visitare dal vostro, che vi rilascerà un attestato di buona salute. Diffidate delle pensioni che non chiedono copia del libretto di vaccinazione.

– Chiedete che possa tenere nel box la sua cuccia, la ciotola e qualche gioco. - Lasciate sempre un recapito telefonico, e se potete incaricate un amico di recarsi di tanto in tanto a fare visita all’animale, per verificare le sue condizioni.

– Le pensioni e i ricoveri per cani ora hanno una certificazione di qualità grazie a un documento predisposto da Rina ed Enpa, l’Ente Nazionale Protezione Animali.



>>Continua a leggere "La pensione giusta per il tuo amico a 4 zampe"

1660 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Vacanze Pet Friendly

Scritto da G. • Venerdì, 3 agosto 2012

Sono sempre di più le spiagge a misura di animali, al mare e al lago.  Nella Riserva Naturale Maccarese, a pochi chilometri da Fregane (Roma) ha riaperto l’originale spiaggia Bau Beach (www.baubeach.it ) Novità per l’estate: il Bau Beauty ispirato agli Anni 50 e coloratissime tendine canadesi parasole per i cani. Esiste anche uno spazio adozioni dove ogni weekend è possibile avvicinare gli animali abbandonati ospitati nei canili laziali e sceglierne uno da portare a casa.

La Spiaggia di Braccobaldo, sponsorizzata da Royal Canin, è la prima riva pet friendly sul Lago di Garda. Si trova a Peschiera del Garda (Vr) ha 50 ombrelloni con rispettivi lettini, più quello riservato al cane (www.braccobaldobeach.com) Il Bau Bau Village di Albisola Mare (SV), in Liguria, offre un campo di agilità e una piattaforma galleggiante per tuffi con il proprio cane (www.baubauvillage.it)



>>Continua a leggere "Vacanze Pet Friendly"

1766 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!